Laboratori

Laboratori afferenti al

Dipartimento di Medicina Sperimentale

 

__________________________________________________________________

MICROBIOLOGIA E MICROBIOLOGIA CLINICA

Direttore Prof. Paolo Di Francesco

S.S.D. Med/07

_________________________________________________________

Prof. ssa Roberta Gaziano

Gruppo di ricerca:

  • Marco Favaro
  • Daniele Marino
  • Enrico Salvatore Pistoia

CAMPI DI RICERCA:

  • Studi in vitro dell’attività antimicrobica di molecole naturali e di sintesi nei confronti di patogeni di natura batterica e fungina.
  • Approcci di “mimetismo molecolare”, utilizzando metodi in silico, finalizzati allo studio delle interazioni tra sostanze con attività antimicrobica e target molecolari e/o cellulari batterici o fungini, per strategie terapeutiche innovative nel campo delle patologie infettive.
  • Ruolo di Candida spp. nella patogenesi della psoriasi e artrite psoriasica.
  • Effetti dei probiotici e prebiotici sul microbiota vaginale, per il trattamento e/o prevenzione delle infezioni da Candida spp., in pazienti affette da vulvovaginiti ricorrenti, mediante analisi molecolari.
  • Valutazione di piattaforme di diagnostica microbiologica automatizzate per la diagnosi di sepsi e/o aspergillosi invasiva, finalizzate all’applicazione nella routine diagnostica ospedaliera.
  • Diagnosi rapida mediante Real time PCR per l’identificazione di microorganismi, quali virus, funghi o batteri responsabili di malattie infettive.
  • Ricerca di alterazioni in geni Housekeeping (inserzioni, delezioni, mutazioni) e/o di plasmidi responsabili di farmacoresistenza, finalizzata alla attuazione di una terapia antibiotica mirata.
  • Individuazione rapida, mediante test molecolari, di esotossine, quali la tossina di PANTON-VALENTINE (leukocidina) (PVL), e le tossine responsabili della sindrome dello shock tossico (TSST) e della cute ustionata (SSSS), prodotte da ceppi virulenti di Staphylococcus aureus.
  • In collaborazione con la società di Diagnostica “Adaltis srl”, particolare attenzione è posta sulla possibilità di trasferire gli attuali studi condotti in “REAL TIME” per l’identificazione di microorganismi, alla diagnostica basata sulla Rolling Circle Amplification e/o LAMP (loop mediated amplification), al fine di ridurre i tempi di positività di circa il 50% rispetto ai tradizionali test in Real Time PCR.

ultimo aggiornamento 07-07-2020

_____________________________________________________________________________